State organizzando il vostro matrimonio e cercate quel qualcosa in più che renda davvero unica la vostra cerimonia? Allora questo articolo fa proprio al caso vostro: troverete tutto ciò che c’è da sapere sul romanticissimo e simbolico Rito della Sabbia.

Le origini

Sulle origini del Rito della Sabbia si è molto discusso: le ipotesi più accreditate lo riconducono alla popolazione hawaiana e ad alcune tribù native americane, le quali erano solite celebrare i matrimoni sulle spiagge; altre invece parlano di antiche origini inglesi. Quel che è certo, tuttavia, di questo rito, molto in voga negli USA, è il profondo significato simbolico e l’estremo romanticismo che esso racchiude.

Le origini

Sulle origini del Rito della Sabbia si è molto discusso: le ipotesi più accreditate lo riconducono alla popolazione hawaiana e ad alcune tribù native americane, le quali erano solite celebrare i matrimoni sulle spiagge; altre invece parlano di antiche origini inglesi. Quel che è certo, tuttavia, di questo rito, molto in voga negli USA, è il profondo significato simbolico e l’estremo romanticismo che esso racchiude.

Il rito

Il Rito della Sabbia viene presieduto da un officiante, che può essere un amico intimo della coppia, una sorella, un fratello, un parente, un figlio, o chiunque gli sposi preferiscano ricopra questo importante ruolo. Ognuno degli sposi avrà con sé due vasetti contenenti della sabbia di due diversi colori, uno per la sposa ed uno per lo sposo: la scelta dei colori può variare in base ai gusti della coppia o al tema della cerimonia; spesso si utilizza il rosso, colore del fuoco e dell’amore, ed il blu, colore del mare e del cielo.

All’officiante verrà affidato il compito di condurre gli sposi, attraverso la lettura di una formula del tutto personalizzabile, a versare insieme contemporaneamente la propria sabbia in un unico recipiente più grande, nel quale egli ha già versato della sabbia di un terzo colore, simbolo delle solide fondamenta dell’unione. 
Tale vaso verrà poi sigillato e conservato dagli sposi, in ricordo di un giorno così speciale.

Il significato

L’indivisibilità dei granelli di sabbia di diversi colori, mescolati insieme dagli sposi, è il fulcro del significato del Rito. Essa stessa rappresenta, infatti, l’indissolubilità del sacro vincolo del matrimonio e, quindi, l’impossibilità di scindere, da quel momento in poi, le vite dei due coniugi. L’unione delle due anime, suggellata dal matrimonio, diventa, grazie a questo intenso rituale, tangibile quanto la fusione dei granelli di sabbia, che creano nel vaso un gioco di colori e sfumature unico.

Il significato

L’indivisibilità dei granelli di sabbia di diversi colori, mescolati insieme dagli sposi, è il fulcro del significato del Rito. Essa stessa rappresenta, infatti, l’indissolubilità del sacro vincolo del matrimonio e, quindi, l’impossibilità di scindere, da quel momento in poi, le vite dei due coniugi. L’unione delle due anime, suggellata dal matrimonio, diventa, grazie a questo intenso rituale, tangibile quanto la fusione dei granelli di sabbia, che creano nel vaso un gioco di colori e sfumature unico.

Il momento adatto per il rito ed alcune varianti

Il Rito della Sabbia può essere svolto sia durante il rito civile, di solito molto breve e formale, con lo scopo di renderlo, dunque, più intimo, sia durante il rito religioso, magari dopo lo scambio degli anelli. Alcune coppie scelgono anche di svolgere il rito nel locale dove si terrà il ricevimento, prima del rinfresco o del taglio della torta.

Una variante del classico rito della sabbia è quella in cui a versare la sabbia insieme agli sposi , si aggiungano anche i loro genitori: in questo caso l’unione simbolica è quella delle due famiglie dalle quali se ne origina una terza.
Per personalizzare il Rito, poi, le scelte sono infinite: è possibile scegliere un sottofondo musicale, magari con una canzone cara alla coppia, oppure decidere di scambiarsi delle promesse scritte dagli stessi sposi.

Vuoi inserire il rito della sabbia al tuo matrimonio? Chiedi un preventivo gratuito!